I lungomare visti dal treno

Pubblicato sulla rivista La Freccia un articolo sui lungomare più belli d’Italia

Scrollarsi di dosso le fatiche (e le limitazioni) dell’inverno, fare sport inalando iodio e aria frizzante, o semplicemente staccare la spina gioendo con gli occhi e ricaricandosi di energia. Sono tanti e suggestivi i lungomare d’Italia dove andare almeno una volta nella vita, magari comodamente in treno, per restare ancora più in armonia con l’ambiente.

Salerno, si può costeggiare il mar Tirreno lungo un grande viale alberato, interamente pedonale, che va dal centro storico al porto turistico in piazza della Concordia. Un’occasione unica per ammirare la splendida Costiera Amalfitana da un lato e, dall’altro, quella Cilentana.

Napoli rilancia con i tre chilometri di passeggiata che abbracciano quattro famose strade: via Nazario Sauro, che corre lungo il molo di Santa Lucia fino a Castel dell’Ovo, via Partenope con i più celebri ristoranti fronte mare della città, l’ampia promenade di via Caracciolo che fiancheggia il Parco della Villa comunale e la Riviera di Chiaia, e via Mergellina, dove respirare la Napoli verace.

Tra le più amate passerelle affacciate sul blu, c’è quella di Reggio Calabria intitolata all’ex sindaco Italo Falcomatà, un punto di riferimento per chi vuole scoprire non solo il mare, ma anche il cuore della città. Come quello di Napoli, è costituito da quattro vie: lungomare Falcomatà, lungomare Matteotti, corso Vittorio Emanuele III e viale Genoese Zerbi. Qui si possono ammirare i giardini della Villa Comunale e i palazzi in stile Liberty, frutto dell’ultima ricostruzione all’inizio del ‘900.

In Sicilia, incantano il lungomare di Acicastello, a dieci minuti da Catania, e la passeggiata sul promontorio di Capo Milazzo (ME). L’isola è raggiungibile con le navi veloci Blujet, in connessione con l’offerta estiva Trenitalia che prevede due nuovi Frecciarossa Fast tra Milano a Reggio Calabria.

A regalare tramonti e scorci indimenticabili, con i suoi 15 chilometri che lo rendono il più lungo d’Europa, è il lungomare di Bari, detto anche Murat perché attraversa gran parte dell’omonimo quartiere. Affacciato su acque cristalline, unisce i lati est e ovest del capoluogo pugliese offrendo scorci particolari come la chiesa di San Nicola e il castello normanno-svevo.

Nelle Marche, invece, San Benedetto del Tronto (AP) offre cinque chilometri di negozi e locali alla moda, ma anche ampi spazi per interminabili pedalate in bicicletta. Anche Riccione (RN) ne vanta uno tra i più belli della Penisola. Passeggiare (o correre) lungo i bagni, costeggiando l’immensa distesa sabbiosa dell’Adriatico, è un vero privilegio. Con la possibilità di riposarsi, di tanto in tanto, sulle panchine o all’ombra dei gazebo posizionati lungo il viale.

Trieste, il lungomare è il luogo preferito per prendere il sole o fare una bella camminata ammirando il golfo, fino a raggiungere il Castello di Miramare, concedendosi lungo il tragitto un gelato o un aperitivo.

Puro relax e divertimento sul litorale di Finale Ligure (SV), costellato di palme e localetti glamour per un happy hour o una cena a base di pesce e piatti tipici. Sempre in Liguria, non si può non visitare la scenografica passeggiata Anita Garibaldi di Genova Nervi, scavata nella roccia a picco sul mare, con bella vista su calette naturali, parchi e antiche ville.

Infine, riscendendo lungo il Tirreno, il lungomare di Livorno è perfetto per gli animi romantici, soprattutto al tramonto. Si parte dall’elegante Terrazza Mascagni, famosa per il pavimento a scacchiera e la balaustra formata da 4.100 colonne marmoree, per proseguire verso il porto e tornare poi verso il centro. Con il blu negli occhi.

É possibile visualizzare la rivista completa al seguente link: La Freccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.